top of page

Beethoven. Oltre

logo-LoB-lr-x-intestaz-sito.jpg

Una dura infanzia

BONN, Monumento a Beethoven. 1780

PLAY ME

Scontai a lungo quell'infanzia infelice. M'isolai dalla dura vita familiare e

Mercato-di-Rialto_01.jpg
dai miei compagni di scuola. Sin da bambino, ero un solitario.
Non parlavo con nessuno e preferivo evitare di dover affrontare altre persone. Non riuscivo a concentrarmi nello studio, ma mi gettai con passione negli esercizi al pianoforte. noltre, mio padre era sempre ubriaco e
Mercato di Rialto_03.png
bollo_palladio-01.png

privo d'iniziativa per trasformare in oro la mia musica. Divenni abbastanza bravo da tenere il mio primo concerto pubblico a soli sette anni, che fu un vero successo. Un giorno, Christian Neefe, un musicista di corte, ne rimase impressionato; costui sarebbe divenuto il mio insegnante, che m'avrebbe condotto sulla via della grandezza.

M'insegnò la musica di Bach e di Haydn, ed io ero entusiasta. A dieci anni, lasciai la scuola per dedicarmi completamente alla musica. Ero ispirato dal fervido clima culturale illuminista di fine secolo, periodo che mi permise di infrangere le regole della musica, ne rimase impressionato; costui sarebbe divenuto il mio insegnante, periodo che mi permise di infrangere

Mercato-di-Rialto_02.jpg
le regole della musica, come altre personalità le rompevano in altri campi. Verso l'adolescenza, divenni ansioso di liberarmi dalle convenzioni di quella musica che gli storici del tuo tempo definiscono "classica"; dissi basta alla musica come sola forma d'intrattenimento per le famiglie nobiliari. Per me, la musica aveva il potere di trasformare gli esseri umani.
Mercato di Rialto_04.png
Venice-A-10x10-100-dpi.jpg
Venice-SQ-D-20x20-100.jpg
Venice-SQ-E-20x20-100.jpg

Torna a questo luogo

2

Una dura infanzia

BONN, Monumento a Beethoven. 1780

Vai al prossimo luogo

3

A casa del dio della musica

VIENNA, Casa di Mozart. 1787

sezione 2
sezione 3
bottom of page