top of page

Beethoven. Oltre

logo-LoB-lr-x-intestaz-sito.jpg

Energia

VIENNA. Zentralfriedhof. 1827

PLAY ME

Con la nona sinfonia, la mia fama raggiunse l'apice.

Mercato-di-Rialto_01.jpg
Riemergendo dalla profonda disperazione degli ultimi anni,
guardai profondamente in me stesso per creare quell'appassionata ed ottimistica sinfonia, scritta da un uomo sordo che non riusciva a superare la tristezza della vita quotidiana... Era impressionante! Alla prima rappresentazione di questa sinfonia, non riuscivo nemmeno a sentire le intense ovazioni del pubblico; durante l'applauso, uno dei
Mercato di Rialto_03.png
bollo_palladio-01.png

musicisti mi dovette far girare, così da poter vedere la gente applaudire. Cercai di comporre una decima sinfonia, ma nel frattempo erano riemersi dolorosi ricordi d'infanzia che resero il mio lavoro troppo difficile. Nel marzo del '27, venne un prete per darmi l'estrema unzione. Trascorsi cinque giorni sul mio letto di morte, fino a quando non si scaten' una tempesta,

nel bel mezzo della quale alzai il pugno in alto, verso un fulmine che squarciava le nubi. Poi crollai sul letto... Cosa voleva significare quel gesto? Significava che avevo ancora energia, ma l'energia si consuma proprio in quell'ultimo gesto. Un perfetto simbolo, un'espressione, un "attimo beethoveniano", direbbero gli storici dei tuoi tempi... Più tardi,

Mercato-di-Rialto_02.jpg
sarei stato sepolto nell'odierno cimitero centrale di Vienna. Venivo considerato un grande eroe rivoluzionario. Simboleggiavo l'incarnazione della lotta dell'artista che attraversava l'inferno per il bene della propria Arte. Tempo addietro, qualcuno disse: <<Il talento è ciò che gli uomini possiedono; il genio è ciò che possiede un uomo.>>... ed io n'ero posseduto.
Mercato di Rialto_04.png
Venice-A-10x10-100-dpi.jpg
Venice-SQ-D-20x20-100.jpg
Venice-SQ-E-20x20-100.jpg

Torna a questo luogo

10

Energia

VIENNA. Zentralfriedhof. 1827

Vai al prossimo luogo

sezione 2
sezione 3
bottom of page