top of page

Wagner. Cavalca la tempesta

logo-LoB-lr-x-intestaz-sito.jpg

Tempestosa libertà

VIENNA, Wiener Staatsoper. 1862

PLAY ME

Lasciai l'odiosa Parigi, dopo un festino

Mercato-di-Rialto_01.jpg
d'addio tenuto in un caffè, ove erano presenti anche
Baudelaire e Gustave Doré. Li salutai e partii. Innanzi a me, giaceva un futuro sempre più incerto: non avevo dimora e non sapevo dove andare. Inoltre, ero agitato da eccessi d'entusiasmo e crisi di depressione,
Mercato di Rialto_03.png
bollo_palladio-01.png

nonché osteggiato, ma anche vezzeggiato, da nobildonne sedotte dalla mia musica. Ricominciai, persino, a chiedere prestiti a destra e a sinistra. Al mio amico Hornstein chiesi un folle anticipo di diecimila franchi, anche se, in realtà, una signora mi aveva già prestato tale cifra per coprire il buco dei concerti di Vantadour. Non avevo nulla in vista

e non ero atteso da nessuna parte. Ero libero come un fuorilegge e tutto era fondato sul caso... Solo Hans von Bülow riuscì ad interrompere questa situazione, ottenendo di rappresentare per la prima volta, il Tristano e Isotta a Vienna, al Wiener Staatsoper. Così, dopo incertezze di varia natura, partii in treno per l'Austria; proprio durante quel viaggio, nel '62,

Mercato-di-Rialto_02.jpg
abbozzai l'ouverture de I maestri cantori di Norimberga, una grande commedia di cui avevo già scritto il testo. Tuttavia, per le recite del Tristano trovai difficoltà enormi: l'opera fu ritenuta indecifrabile, complessa, astrusa e le prove vennero ben presto sospese. Mi presentai all'editore Schott, a Magonza, a cui promisi vagamente di completare I maestri cantori in breve tempo, ma egli non abboccò.
Mercato di Rialto_04.png
Venice-A-10x10-100-dpi.jpg
Venice-SQ-D-20x20-100.jpg
Venice-SQ-E-20x20-100.jpg

Torna a questo luogo

7

Tempestosa libertà

VIENNA, Wiener Staatsoper. 1862

Vai al prossimo luogo

8

Horror vacui

MOSCA, Teatro Bolshoi. 1863

sezione 2
sezione 3
bottom of page