top of page

Mozart ...improvvisa!

LOGO_Insplorers_Header.jpg
Sezione 1
Sezione 2

Un bambino prodigio

SALISBURGO, Duomo. 1756

PLAY ME

Il mio nome di battesimo era Joannes Chrysostomus

Mercato-di-Rialto_01.jpg
Wolfgangus Theophilus Mozart: Joannes Chrysostomus,
perchè nacqui il 27 gennaio 1756, giorno di san Giovanni Crisostomo, Wolfgangus, che significa "camminare come un lupo" ed era il nome di mio nonno materno, e Theophilus perchè era il nome del mio padrino. Mio padre, però, mi chiamava Wolferl, che era molto più comodo da pronunciare. Egli fu talmente allietato dalla mia
Mercato di Rialto_03.png
bollo_palladio-01.png

nascita che corse a scriverlo subito in una lettera all'amico Johann Jakob Lotter di Augusta: <<Ti informo che il 27 gennaio, alle otto della sera, la mia cara moglie ha dato felicemente alla luce un bambino. Si era dovuta rimuovere la placenta e, perciò, ella era estremamente debole. Ora, invece, grazie a Dio, sia il bimbo che la madre stanno bene.

Il bambino porta i nomi di Joannes Chrysostomus, Wolfgang, Gottlieb.>> Gottlieb era la versione tedesca del mio nome, una vera confusione...I miei genitori erano persone molto ben inserite in società; mio padre Leopold, compositore e insegnante di musica, ricopriva il fortunato incarico di vice Kapellmeister presso la corte dell'arcivescovo von Firmian, mentre

Mercato-di-Rialto_02.jpg
mia madre, Anna Maria Pertl, era figlia di un prefetto. Dimostrai fin da subito talento per la musica: a tre anni battevo sui tasti del clavicembalo in modo non del tutto stonato, a quattro già suonavo brevi composizioni e a cinque già vantavo la composizione dell'Allegro e del Minuetto, anche se il suono della tromba mi spaventava a morte. Dicevano che ero un prodigio.
Mercato di Rialto_04.png
Sezione 3
Venice-A-10x10-100-dpi.jpg
Venice-SQ-E-20x20-100.jpg
Venice-SQ-D-20x20-100.jpg

Torna in questo posto

1

Un bambino prodigio

SALISBURGO, Duomo. 1756

Vai al posto successivo

2

PARIGI, Reggia di Versailles. 1763

Alte aspettative

bottom of page