top of page

Wagner. Cavalca la tempesta

LOGO_Insplorers_Header.jpg
Sezione 1
Sezione 2

Esuberanza nello spirito

LIPSIA, Chiesa di San Tommaso. 1829

PLAY ME

La città era Lipsia, l'anno il 1813.

Mercato-di-Rialto_01.jpg
Fui il nono figlio del giurista ed attore dilettante
Carl Friedrich Wagner e di Johanna Rosine Wagner. Sei mesi dopo la mia nascita, mio padre passò a miglior vita, morendo di tifo, e mia madre si sposò di nuovo con Ludwig Geyer, poeta ed attore.Venni battezzato nella chiesa di San Tommaso, nella mia stessa città natale.
Mercato di Rialto_03.png
bollo_palladio-01.png

Ludwig si è sempre occupato della nostra famiglia e con lui ci trasferimmo a Dresda. In un secondo momento, tornai a Lipsia per completare le scuole secondarie. Nella mia adolescenza, a dir la verità, non ho mai dimostrato molta dedizione per lo studio.Ero sempre incerto se intraprendere la carriera di pittore, saggista, scultore, architetto o letterato,

ma la musica era ancora un sogno lontano. Avevo un temperamento alquanto esuberante e mi entusiasmavo anche le più piccole ed insulse cose, lasciandomi andare a grasse e demenziali risate. Sentivo ardere dentro di me lo "spirito della rivoluzione". Da adolescente, assistetti al Fidelio di Beethoven che fu una rivelazione...Fu là che capii finalmente

Mercato-di-Rialto_02.jpg
cosa volevo davvero diventare in quella vita: un compositore. Avevo sedici anni. Inizialmente, mi esercitavo da autodidatta, con modeste e rudimentali composizioni: le prime sonate, un quartetto d'archi e un precoce tentativo, mai ultimato, di opera teatrale, ovvero Le nozze. Dopodiché, sospesi quei barbosi studi, dedicandomi interamente alla composizione.
Mercato di Rialto_04.png
Sezione 3
Venice-A-10x10-100-dpi.jpg
Venice-SQ-E-20x20-100.jpg
Venice-SQ-D-20x20-100.jpg

Torna in questo posto

1

Esuberanza nello spirito

LIPSIA, Chiesa di San Tommaso. 1829

Vai al posto successivo

2

BAYREUTH, Haus Wahnfried. 1883

Bisogno d'affetto

bottom of page